Commercio Internazionale e Politiche Commerciali

//Commercio Internazionale e Politiche Commerciali
Commercio Internazionale e Politiche Commerciali2018-08-02T18:13:46+00:00

container-1411252_1920Questa linea di ricerca ha al centro uno dei temi più rilevanti e controversi nell’evoluzione dell’economia globale: il processo di integrazione commerciale e gli interessi economici ad esso sottesi, oggetto di continui negoziati tanto a livello multilaterale, nell’ambito dell’Organizzazione Mondiale del Commercio, quanto a livello regionale/bilaterale, nell’ambito degli accordi per la creazione di aree di libero scambio. La necessità di un mix di politiche pubbliche, conseguente alla coesistenza di obiettivi molto diversi quali crescita economica, sviluppo sostenibile, approvvigionamento energetico, sicurezza alimentare e nutrizionale, suscita grande preoccupazione rispetto alla crescente incertezza sul loro impatto sulla divisione internazionale del lavoro. Si tratta di un insieme di questioni di grande rilevanza per un numero crescente di paesi, quali il rapporto tra crescita economica e apertura internazionale e, più in generale, tra commercio e sviluppo, il ruolo degli investimenti esteri, i sempre più evidenti legami tra regolamentazione ambientale, politiche commerciali e competitività.

Il Centro si propone di offrire un’analisi di questi temi, unendo valutazioni qualitative e stime quantitative relative agli effetti dei processi in atto e dei possibili sviluppi futuri, anche guardando alle conseguenze e alle prospettive per molti rilevanti comparti dell’economia italiana.

Gli economisti del Centro sono coinvolti in progetti nazionali e internazionali e in vari network collegati a questa linea di ricerca: PRIN 2012: I cambiamenti climatici nell’area del Mediterraneo: scenari evolutivi, impatti economici, politiche di mitigazione e innovazione tecnologica; VII Programma Quadro europeo: Exploring the future of global food and nutrition security; European Trade Study Group, International Agricultural Trade Research Network.

Progetti di Ricerca

Studi Preliminari al Progetto di Supporto alle PMI Italiane sugli Accordi di Libero Scambio (FTA), 2018.
La scarsa conoscenza degli ALS è stata individuata fra i principali motivi per cui le imprese comunitarie non si avvalgono degli accordi. Le istituzioni comunitarie stanno, dunque, promuovendo varie iniziative finalizzate a colmare questa lacuna. Oltre ad esse, anche gli Stati membri svolgono un ruolo cruciale per favorire la diffusione di informazioni degli ALS tra i rispettivi portatori di interessi, tra i quali le imprese. Il presente studio intende contribuire a tale esigenza informativa, fornendo un quadro complessivo delle caratteristiche di alcuni ALS che hanno, o potranno avere, implicazioni rilevanti per l’economia italiana e per le sue imprese.
Gruppo di ricerca CRES: Anna Giunta (Università Roma Tre e CRES), Marianna Mantuano (ISTAT e CRES), Enrico Marvasi (Politecnico di Milano), Silvia Nenci (Università Roma Tre e CRES), Luca Salvatici (Università Roma Tre e CRES).
Assistenza editoriale: Daria Pignalosa (Università Roma Tre).

Value Added Development in the GTAP Framework, 2017.
Autorità Contraente: Commissione Europea, DG for Mercato Interno, Industria, Imprenditoria e PMI (DG GROWTH).
L’obiettivo del servizio è quello di fornire uno studio sulla scomposizione dei dati GTAP lordi in dati commerciali a valore aggiunto, integrando queste informazioni supplementari direttamente nel codice del modello GTAP.
Gruppo di ricerca CRES: Ilaria Fusacchia, Silvia Nenci (Roma Tre University and CRES), Luca Salvatici (Roma Tre University and CRES).


Africa Sub-Sahariana: Politiche Alimentari e Agricole, Politiche Commerciali e Catene Globali del Valore, 2017.

Autorità Contraente: FAO.
La FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura) e il Centro Ricerche Economiche e Sociali Manlio Rossi-Doria, Università Roma Tre, hanno firmato un accordo per attività di ricerca e sviluppo delle competenze a sostegno del progetto MAFAP (Monitoring and Analysing Food and Agricultural Policies) della FAO.
MAFAP mira ad istituire sistemi – autonomi e sostenibili a livello nazionale – di monitoraggio, analisi e riforma delle politiche alimentari e agricole per consentire un quadro di riferimento per le politiche più efficace, efficiente e inclusivo in un numero crescente di economie in via di sviluppo e emergenti.
La ricerca del Centro Rossi-Doria valuta l’impatto delle politiche alimentari e agricole sulle performance degli scambi commerciali nei paesi dell’Africa subsahariana per prodotto e analizzerà il rapporto tra le politiche commerciali, e la partecipazione dei paesi dell’Africa subsahariana alle catene globali del valore nell’agro-alimentare.
Gruppo di ricerca CRES: Ilaria Fusacchia, Silvia Nenci, Luca Salvatici, Davide Vurchio (Università Roma Tre e CRES).

L’America First di Trump: scenari globali per il commercio agroalimentare, 2017.
Autorità Contraente: ISMEA.
La ricerca vuole colmare parte del vuoto analitico e informativo, simulando gli effetti di alcuni ipotetici scenari derivanti da possibili azioni di politica commerciale degli USA utilizzando un modello di equilibrio economico generale – quello del Global Trade Analysis Project (GTAP) – tra i più accreditati e diffusi per le analisi globali.
Gruppo di ricerca CRES: Alessandro Antimiani (Commissione Europea e CRES); Fabrizio De Filippis (Università Roma Tre e CRES); Ilaria Fusacchia (Università Roma Tre University e CRES); Luca Salvatici (Università Roma Tre e CRES).
Altri ricercatori: Fabio Del Bravo (Ismea), Antonella Finizia (Ismea), Linda Fioriti (smea), Roberto Milletti (Ismea), Cosimo Montanaro (Ismea), Maria Nucera (Ismea).

Study on Firm Level Drivers of Export Performance and External-Competitiveness in Italy, 2017.
Autorità Contraente: Commissione Europea, DG Affari Economici e Finanziari (DG ECFIN).
Il Centro Rossi-Doria ha realizzato, in partenariato con MET, uno studio sulla competitività internazionale dell’Italia basato su informazioni microeconomiche. I risultati del lavoro forniranno indicazioni utili per la ridefinizione delle raccomandazioni di policy che la Commissione europea sottoporrà al governo italiano.
Gruppo di ricerca CRES: Anna Giunta (Università Roma Tre e CRES) e Lelio Iapadre (Università dell’Aquila e CRES).
Altri ricercatori: Emanuele Brancati (LUISS Guido Carli); Raffaele Brancati (MET); Andrea Maresca (MET), Mario Pianta (Università of Urbino “Carlo Bo”); Manuel Romagnoli (MET); Stefano Usai (University of Cagliari); Antonello Zanfei (University of Urbino “Carlo Bo”).

L’Italia e i mercati esteri: un’analisi comparata delle barriere tariffarie, 2016.
Studio commissionato dall’Associazione Obiettivocomune.
Questo lavoro si propone di valutare i livelli di protezione che i diversi settori produttivi dell’economia italiana fronteggiano nei diversi mercati. La valutazione delle barriere tariffarie è resa difficile dalla molteplicità degli strumenti e dalla disaggregazione delle politiche. Al fine di cogliere questi aspetti, verrà utilizzato un modello di equilibrio economico generale per il calcolo di un indice di protezione teoricamente fondato come il Mercantilistic Trade Restrictiveness Index proposto da Anderson e Neary.
Gruppo di ricerca CREA: Alessandro Antimiani (Commissione UE e CRES), Valeria Costantini (Università Roma Tre e CRES), Luca Salvatici (Università Roma Tre e CRES)

Market Power and Imperfect Tariff Pass-Through in the Agricultural Sector, 2016.
Questo progetto di ricerca mira a studiare se e come le riduzioni di prezzo nel settore agricolo, determinate da un abbassamento nei dazi, sono trasmesse al consumatore finale, tenendo in considerazione il grado di concorrenza presente tra gli intermediari.
Ricercatrice: Ilaria Salvati (Università Roma Tre).
Progetto vincitore del Premio Giovanni Anania 2016

Pubblicazioni

Ismea-CRES, L’America First di Trump: scenari globali per il commercio agroalimentare, Rapporto. Marzo 2018.

Ismea-CRES, L’America First di Trump: scenari globali per il commercio agroalimentare. Rapporto. Roma, Settembre 2017.

Ismea-CRES, L’America First di Trump: scenari globali per il commercio agroalimentare. Executive Summary. Roma, Settembre 2017.

MET-CRES, Study on firm-level drivers of export performance and external competitiveness in Italy.  Rapporto finale. Agosto 2017

Icon
Newsletter - N. 3, 2015

Follow up: Convegno Il Commercio Agroalimentare Mondiale e il ruolo del Made in Italy (EXPO Milano, 26 Giugno 2016)

TUTTE LE NEWSLETTER


Eventi

16 – 20 luglio 2018 – Seconda Scuola Estiva Giovanni Anania su Evidence-Based Policy Making. Quasi-Experimental Methods in Agricultural, Food and Environmental Policy Analysis.  University of Calabria, Ponte Pietro Bucci – Cubo 0/C, Arcavata di Rende, CS.

3 Maggio 2018 ore 9:00 – Gli Accordi di Libero Scambio: un’Opportunità di Crescita. Assolombarda – Sala Falck, Via Chiaravalle 8, Milano.

28 settembre 2017 ore 9:45 – L’America First di Trump: scenari globali per il commercio agroalimentare. Sala delle Lauree (piano terra), Scuola di Economia e Studi Aziendali, Università Roma Tre, Via Silvio D’Amico 77.

11 – 15 luglio 2016: Prima Scuola Estiva Giovanni Anania su Evidence-Based Policy Making. Regional Trade Agreements: Implications for the EU Agriculture and Rural Development. – University of Calabria, Ponte Pietro Bucci – Cubo 0/C, Arcavata di Rende, CS.

26 giugno 2015 ore 10:00: EXPO 2015 – EXPO MILANO 2015: Il Commercio Agroalimentare Mondiale e il Ruolo del Made in Italy – Expo Milano 2015, Auditorium Samsung – TIM, Milano, Italia.