light-1272254_1280 Negli ultimi quattro decenni i processi di integrazione economica e di cambiamento tecnologico hanno modificato l’assetto dell’economia mondiale, ridefinendo i vantaggi competitivi di molti territori e regioni. La Crisi economica, iniziata nel 2008, ha ulteriormente modificato gli assetti pre-esistenti colpendo in modo asimmetrico paesi e regioni ed avviando percorsi diversi di ripresa. Il tessuto socio-economico e la sua capacità innovativa, il contesto istituzionale, le caratteristiche individuali e sistemiche delle imprese (anche Multinazionali) e degli altri attori locali (incluse le Università) svolgono un ruolo fondamentale nel determinare tali percorsi di sviluppo e la loro sostenibilità.

In risposta a queste sfide, e alla incapacità di rispondervi da parte delle tradizionali politiche economiche di taglio settoriale, sono state avviate una varietà di azioni e strumenti finalizzati a rilanciare innovazione, crescita e occupazione in tutti i contesti nazionali e territoriali. Nell’Unione Europea la strategia ‘Europa 2020’ ha posto le basi per il coordinamento di tutte le politiche Comunitarie a favore di questi obiettivi, orientando fortemente al loro perseguimento le prospettive finanziarie 2014-2020.

In questo contesto, il Centro Rossi-Doria si propone di studiare le dinamiche di innovazione, crescita e occupazione delle regioni dell’Unione Europea, dedicando particolare attenzione al ruolo delle politiche pubbliche (locali, nazionali e Comunitarie) in queste aree.

In particolare l’attività di ricerca del Centro è incentrata su:
a) Analisi delle determinanti delle dinamiche di innovazione, crescita e occupazione nelle Regioni dell’Unione Europea anche in una prospettiva comparativa;
b) Analisi del ruolo delle imprese locali e Multinazionali nelle Regioni Europee anche in riferimento al loro posizionamento nelle Catene Globali del Valore e nei Network Globali di Produzione;
c) Analisi dei meccanismi di formazione delle politiche pubbliche di sviluppo e innovazione;
d) Analisi dell’impatto delle politiche di sviluppo con particolare riferimento alle Politiche Regionali e di Sviluppo Rurale dell’Unione Europea.

Progetti di Ricerca

Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (Council for Agricultural Reseach and Economics) (CRA-INEA), Roma, Italy: Roberto Henke (project leader), Maria Rosaria Pupo D’Andrea (scientific editor), Theodoros Benos (consultant), Tatiana Castellotti, Fabio Pierangeli, Simona Romeo Lironcurti; Università Roma Tre, Roma, Italy: Fabrizio De Filippis, Mara Giua, Laura Rosatelli; Bundesanstalt für Agrarwirtschaft (Federal Institute of Agricultural Economics, AWI) Vienna, Austria: Thomas Resl, Karin Heinschink. Implementation of the First Pillar of the CAP 2014–2020 in the EU Member States, July 2015.
This document was requested by the European Parliament’s Committee on Agriculture and Rural Development

Prodotti della Ricerca

Mara Giua, L’Europa e le sue componenti come fattori condizionanti per l’attuazione della politica sul territorio nel caso del Mezzogiorno italiano, in Manin Carabba, Riccardo Padovani e Laura Polverari (Eds): Le politiche di coesione in Europa tra austerità e nuove sfide, Quaderni Svimez, n. 47 (2016), ISBN: 9788898966042.

Riccardo Crescenzi and Mara Giua, Different approaches to the analysis of the EU Cohesion Policy: leveraging complementarities for evidence-based policy learning, in Berkowitz P., Bachtler J., Muravska T. and Hardy S. (Eds) Challenges for the New Cohesion Policy 2014-2020, Routledge, Regions and Cities book series, 2016, ISBN: 978 1 138 22464 3.

Riccardo Crescenzi and Fabrizio De Filippis, Cohesion policy and rural development, in Piattoni S. and Polverari L. (editors), Handbook of Cohesion Policy in the EU, Edward Elgar, 2016, ISBN: 978 1 78471 566 3.

Riccardo Crescenzi and Mara Giua, UK’s less developed regions stand to suffer most when top-down EU funding is gone, LSE Brexit Blog, 2016.

Mara Giua (2016), Spatial discontinuity for the impact assessment of the EU Regional policy. The case of the Italian Objective 1 regionsJournal of Regional Science, DOI: 10.1111/jors.12300 (2016).†
First published: 16 August 2016

Riccardo Crescenzi and Mara Giua, The EU Cohesion Policy in context: Does a bottom-up approach work in all regions?  Environment and Planning A (2016)52(1): 134–152.
Published online before print July 12, 2016, doi: 10.1177/0308518X16658291

Nicola Daniele Coniglio, Raffaele Lagravinese and Davide Vurchio, Production sophisticatedness and growth: evidence from Italian provinces before and during the crisis, 1997-2013Cambridge Journal of Regions, Economy and Society (2016), 9 (2): 423-442.
doi: 10.1093/cjres/rsw006
First published online: May 11, 2016

Riccardo Crescenzi and Mara Giua (2014). The EU Cohesion Policy in context: regional growth and the influence of agricultural and rural development policies. LEQS paper No.85, London School of Economics.
Published 23 December 2014

Riccardo Crescenzi, Fabrizio De Filippis and Fabio Pierangeli, In tandem for cohesion? Synergies and conflicts between regional and agricultural policies of the European Union, Regional Studies, 49 (4), 2015, doi:10.1080/00343404.2014.946401
First Published online: 24 September 2014

Impatto

UK’s less developed regions stand to suffer most when top-down EU funding is gone, by Riccardo Crescenzi and Mara Giua, featured in Brexit Briefing: What kind of exit do the British people want? Polls suggest that migration controls might not be such a vital demand, by James Blitz, Financial Times, October 12, 2016.

The EU Cohesion Policy in context: Does a bottom-up approach work in all regions?, by Riccardo Crescenzi and Mara Giua, featured in Think Local. What Brexit would mean for regional and cohesion policies in Europe, by Patricia Wruuck and Laura Rosenberger, Deutsche Bank Research, September 30, 2016.

Eventi

15 luglio 15 ore 9:00 – CONFERENZA IN MEMORIA DI GIOVANNI ANANIA: Challenges to Agricultural Policies and Implications for National and Local Agri-Food Sectors – Aula Magna, Università della Calabria, Via P. Bucci Edificio Aula Magna – piano I,II, Arcavacata di Rende, CS

11 luglio 2016 ore 9:00 – 15 luglio 2016 ore 13:30 – PRIMA SCUOLA ESTIVA GIOVANNI ANANIA SU EVIDENCE-BASED POLICY MAKING. Regional Trade Agreements: Implications for the EU Agriculture and Rural Development. – Università di Calabria, Ponte Pietro Bucci – Cubo 0/C, Arcavata di Rende, CS

25 Marzo 2015 ore 15:00 – LEZIONE MAGISTRALE: Triumph of the City. How Our Greatest Invention Makes Us Richer, Smarter, Greener, Healthier and Happier. – Relatore ospite: Edward Glaeser, Harvard University –  – Sala delle Lauree, Scuola di Economia e Studi Aziendali, Università Roma Tre, Via Silvio D’Amico 77, Roma

14 marzo 2016 ore 10:00 – LEZIONE ROSSI-DORIA 2016. The EU 2050 Low Carbon Strategy: Which Policy Design? Relatore ospite: Anil Markandya, BC3 Basque Centre for Climate Change. – Sala delle Lauree, Scuola di Economia e Studi Aziendali, Università Roma Tre, Via Silvio D’Amico 77, Roma

17 febbraio 2015 ore 15:30 – Presentazione Rapporto CER n 3/2014: Integrazione internazionale e innovazione – Sala delle Lauree, Scuola di Economia e Studi Aziendali, Università Roma Tre, Via Silvio D’Amico 77, Roma

29 ottobre 2014 ore 15:00 – Presentazione del libro: I Sistemi produttivi locali, a cura di Massimo Omiccioli, Carocci editore, 2013 – Sala delle Lauree, Scuola di Economia e Studi Aziendali, Università Roma Tre, Via Silvio D’Amico 77, Roma

26 maggio 2014 ore 14:30 – 28 maggio 2014 ore 17:00 – SECONDO WORKSHOP UNIVERSITY-INDUSTRY LINKAGES: From Theory to Policy – Sala delle Lauree, Scuola di Economia e Studi Aziendali, Università Roma Tre, Via Silvio D’Amico 77, Roma

28 maggio 2013 ore 15:00- 30 maggio 2013 ore 16:00 – PRIMO WORKSHOP UNIVERSITY-INDUSTRY LINKAGES: Theoretical and Empirical Aspects – Sala delle Lauree, Scuola di Economia e Studi Aziendali, Università Roma Tre, Via Silvio D’Amico 77, Roma